Progetto Leonardo


Progetto Leonardo: esempio di arte e ingegno per la realizzazione del Parco Scientifico multisettoriale della provincia di Crotone

Il PST.KR ha avuto approvato un progetto elaborato insieme alla NET che valorizza, in logica di rete, il Parco Archeologico di Capo Colonna, il Santuario di Apollo Aleo a Cirò Marina e il Castello di Santa Severina, con un unico filo conduttore: Leonardo da Vinci e la sensibilizzare verso la tutela dell’ambiente e l’efficienza energetica ma anche il legame tra scienza, natura e arte.

Infatti, il progetto prevede la realizzazione ed esposizione delle Macchine di Leonardo collegata ad una serie di dotazioni sperimentali e impianti dimostrativi per la promozione di percorsi di contenuto tecnologico-scientifico; installazioni, attrezzature ed eventi che avranno la finalità di sollecitare lo sviluppo sostenibile dell’ambiente e del patrimonio culturale.

Proprio Leonardo sarà il rappresentante della cultura italiana per eccellenza in EXPO 2015 ed il PST ha scelto questo personaggio al fine di collegare questo intervento di rete  alla manifestazione internazionale;  infatti, anche per quanto riguarda il periodo di realizzazione, il progetto si terrà nello stesso arco di tempo di EXPO. Sono riprodotte -in scala reale- 19 Macchine di Leonardo che saranno esposte soprattutto per fini didattici; è in fase di allestimento un percorso espositivo principale, presso il Parco Archeologico di Capo Colonna e due spazi espositivi “satellite” presso i siti di Cirò Marina e Santa Severina; in questi contesti, il visitatore sarà proiettato in una dimensione fantastica -da viaggio nel tempo- e potrà manipolare le macchine, esplorarne il funzionamento la meccanica, ascoltare le storie che ne raccontano la genesi. 

L’esposizione è destinata ad un target trasversale di visitatori ma è particolarmente rivolta agli istituti scolastici di ogni ordine e grado.  L’intrattenimento sarà arricchito da seminari tematici ed eventi al fine di diffondere “nuove pratiche di crescita” per il miglioramento della qualità della vita e promuovere l’innovazione scientifica e tecnologica come strumenti creativi al servizio del territorio.

Ogni evento sarà arricchito da momenti di spettacolo ed degustazioni di prodotti biologici e biodinamici provenienti da aziende calabresi. Oltre a queste macchine, sarà realizzata la CASA FOTOVOLTAICA DELL’ACQUA che contiene tecnologie avanzate per la distribuzione dell’acqua pubblica di rete e che è composta da un impianto di spillatura che eroga acqua liscia a temperatura ambiente, refrigerata e gassata refrigerata. Inoltre ci sarà un allestimento di una flotta di mezzi elettrici: 7 biciclette a pedalata assistita e da 2 tricicli elettrici per la sperimentazione di un’attività di bike sharing che permetteranno di azzerare le emissioni inquinanti caricandosi con corrente elettrica prodotta dal sole e dal vento.